Photo Report ufficiale TEDXROMA 2017

Il TEDXROMA è un evento unico che richiama nella capitale gente da tutta Italia e non solo, per una giornata in cui si ha la possibilità di ascoltare relatori di ogni,età,genere e nazionalità.Un esperienza ogni anno irripetibile basata sullo scambio reciproco di idee innovative in ogni campo del sapere.

Per l'edizione 2017 sono stato scelto in qualità di fotografo ufficiale dell'evento, ho avuto così la possibilità contribuire con il mio reportage fotografico a fissare nel tempo un evento con più di duemila partecipanti presso l'Auditorium Conciliazione di Roma.

Poter assistere in prima persona e da un punto di vista privilegiato anche al dietro le quinte è stata un vera emozione e una nota di orgoglio personale, sono stato non solo uno spettatore ma anche un attore partecipe del tutto.

Questo mi ha permesso di capire quanto sincera passione e dedizione si celi dietro ad una  giornata illuminante come quella del TED da parte degli organizzatori, dei relatori, dei traduttrìori simultanei e dei moltissimi studenti e volontari dello IED e non solo, senza i quali nulla di sarebbe possibile.

 

Primo Classificato nel concorso fotografico di PDN "Celebrations"

 

 

Quando ho letto che PDN, una delle più autorevoli riviste di fotografia al mondo, aveva indetto un concorso fotografico dal titolo "Celebrations" che abbracciava tutti ma propio tutti i sottogeneri della fotografia di eventi sono stato davvero contento perché significava che finalmente questo genere era stato riconosciuto degno del giusto peso all'interno del più rigido e accademico ambiente fotografico.

Ho partecipato come molti altri ma mai mi sarei immaginato di vincere Il Professional Grand Prize Winner 2017, e invece eccomi qui felice e onorato della scelta della giuria.

 

Camera: Fujifilm Xpro2 + 23mm ƒ1.4 and 35mm ƒ 1.4.

La fotografia di eventi rientra ,a mio avviso, nella più semplice e classica fotografia documentaristica e nulla di più, e la figlia naturale di una società che vive celebrando da sempre eventi significativi con regolarità o solo avvenimenti irripetibili da sempre. 

Per il mio lavoro di fotografo di eventi ho creato un sito parallelo a questo proprio perché rappresenta per me un parte importante non tanto del mio lavoro ma di ciò che sono, di ciò che mi ha avvicinato in modo naturale alla fotografia.

 

 

 

Campagna 2016 "AIDS is not dead" per Contesta Rock Hair.

Il primo dicembre è una giornata dedicata a ricordarci di non abbassare mai la guardia contro un nemico invisibile, l'epidemia di HIV/AIDS in Italia continua a contagiare ogni anno un numero elevato di persone.

Per poter amare senza paure chi vogliamo e come vogliamo, la strada più sicura è quella della sensibilizzazione e della prevenzione, per questo Contesta Rock Hair assieme a LILA  da più di 10 anni realizza una campagna per il sociale per risvegliare l'attenzione sul tema in occasione della giornata mondiale della lotta all'AIDS.

Quest'anno hanno affidato a me la realizzazione degli scatti per l'edizione 2016; è stato un vero piacere poter dare il mio contributo fotografico per un campagna sociale così importante e ritrarre questi giovani influencers che hanno aderito con entusiasmo al progetto.

Contesta Rock Hair Hub Campaign

Nel cuore di Roma, vicinissimo alla Stazione Termini  si trova un locale ormai storico non sono per i turisti ma anche per i giovani "The Yellow" un ostello polifunzionale dove si possono ascoltare concerti dal vivo,mangaire piatti ricercati, fare yoga e ora grazie alla collaborazione con Contesta Rock Hair anche prendersi cura della propria immagine.

In occasione dell'apertura di questo novo salone ho realizzato pr CRH la loro nuova campagna pubblicitaria che si concentra sulla figura di 6 influencers, i quali saranno non sono l'immagine ma anche l'anima di questa nuovissima realtà nei prossimi 6 mesi. 

 

 

Gli scatti sono stati realizzati in studio con Fujifilm Xpro2 e 56mm f 1.2, direct flash esterno.

Post Produzione Lightroom CC + Photoshop CC

Street Photography a Parigi

 

Non avevo idea di quale città avrei trovato dopo gli ultimi tragici eventi che hanno segnato questa capitale e la Francia dal 2015 ad oggi, avevo il timore di trovare una città deserta e carica di paura.

Ho trovato invece una capitale Europea ricca di vita e di cultura dove persone di diverse nazionalità e religioni vivono h24 nei parchi assolati, lungo i canali e la sera nei ristoranti caffè e bistrot affollati.

Ovviamente i controlli sono severi e continui sia nelle metro che quando si entra in luoghi pubblici come musei ma non si avverte alcun senso di ansia o paura.

Se dovessi quindi raccontare la Parigi che ho visitato negli ultimi 7 giorni utilizzando solo tre parole sarebbero:

  • Multietnica
  • Popolata
  • Viva
Fujifilm X70 + Lightroom CC and VSCO